Avviso modifica Condizioni Generali di Contratto Servizi TLC

Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Avviso adeguamento delibera AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Clouditalia partecipa al Data Center Experience di Soiel



Quando l'IT diventa asset strategico e crea valore per l'impresa.

Il Data Center rappresenta non solo, nella sua accezione più ampia, il luogo dell’IT, ma anche una leva in grado di ottimizzare e agevolare i processi e la creazione di nuovi business.

Nello scenario presentato, le PMI dimostrano di avere sempre più bisogno di investire nel settore informatico e nei servizi di Cloud Computing. E’ per questo che risulta necessario creare una rete di Provider vicini alle esigenze delle aziende italiane di piccole e medie dimensioni. Durante l’evento interverrà Francesco Baroncelli, Direttore Mercato e Operations di Clouditalia, per esporre il concetto di ‘Cloud di prossimità’. Di seguito un breve estratto:

“Quando si parla di Cloud Computing il riferimento naturale sono i grandi Player internazionali che propongono un'offerta standardizzata e spesso disintermediata, sicuramente efficace da tanti punti di vista ma non sempre rispondente a pieno alle esigenze del nostro Paese. In Italia le PMI hanno tutte diverse peculiarità, conoscono solo parzialmente i vantaggi del Cloud e spesso non si sentono in grado di accedere a questi servizi autonomamente. Un Cloud Provider realmente ‘vicino’ al proprio mercato deve essere in grado di integrarsi al meglio nell’ecosistema, assecondando le peculiarità dei clienti, rispettando il canale di vendita tradizionale e offrendo una reale e continua ‘assistenza al cliente’. Per questo motivo è necessario che un Cloud Provider sappia demandare ai propri partner non solo l’implementazione e lo sviluppo di servizi informatici, ma anche gli aspetti strategici, di evangelizzazione e, in alcuni casi, anche le attività operative legate all'ICT  e al Cloud. Un approccio che permette di trasformare consulenti e aziende IT in “cloud provider datacenter free” per  erogare servizi corrispondenti ai bisogni reali e alle peculiarità dei clienti in piena autonomia, sfruttando però i grandi investimenti in tecnologia fatti dal provider."

Visita il sito dell’evento

Come posso aiutarti?