Aggiornamento Informative Privacy

Clouditalia desidera informare i propri clienti e/o visitatori che a seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (UE 2016/679), applicabile a partire dal 25 Maggio 2018, sono state aggiornate le Informative Privacy. I documenti contengono importanti informazioni su come Clouditalia raccoglie, utilizza, condivide e conserva i dati personali e su quali sono i diritti degli interessati. Per prendere visione delle Informative Privacy aggiornate clicca qui. Informiamo che le Informative Privacy sono state aggiornate anche all’interno delle Condizioni Generali di Contratto e/o delle Condizioni di Utilizzo dei Servizi con variazione unicamente degli articoli relativi alla Tutela dei Dati Personali. Tali variazioni sono state effettuate in adeguamento alla nuova legislazione Europea in materia di privacy ed essendo imposte da Leggi, Regolamenti e Provvedimenti delle competenti Autorità, saranno automaticamente applicate a far data dal 25 Maggio 2018.
Condizioni valide a decorrere dal 25 Maggio 2018

CLOUDITALIA ACCENDE IL TERZO DATA CENTER A MILANO



Arezzo, 13 dicembre 2016 - Dopo Roma e Arezzo, il terzo data center di Clouditalia - primo provider italiano di servizi di telecomunicazione e cloud computing - si appresta all'accensione con le ultime attività di configurazione.

In occasione del Partner Day, organizzato proprio nel capolouogo lombardo, l’azienda aretina ha spiegato quali saranno le ultime fasi progettuali che permetteranno, entro fine anno, di installare la piattaforma di virtualizzazione e rendere quindi completamente operativo il nuovo data center, realizzato con il supporto del partner Cisco.

Grazie a un investimento di oltre 3,5 milioni di euro, la società punta cosi al rafforzamento delle proprie infrastrutture nonché a incrementare la presenza sul territorio lombardo, area industriale strategica soprattutto per lo sviluppo del business rivolto all’innovazione tecnologica.

“Questo passo - spiega Francesco Baroncelli, Direttore Mercato&Operations Clouditalia - conferma la volontà di investire in Italia "costruendo" infrastrutture di ultima generazione in grado di fornire servizi su misura per le imprese Italiane. Il nuovo data center ci permetterà di arricchire l’offerta che porteremo ai nostri clienti fornendo così degli strumenti ancora piu' utili e affidabili per aumentare la loro competitività e accelerare il percorso di trasformazione digitale.”

“Il nuovo data center è stato progettato e realizzato utilizzando le tecnologie più avanzate presenti sul mercato e adottando una logica che lo rende pienamente integrato con gli altri due data center proprietari, - prosegue Bernardo Marzucchi, Direttore Tecnico Clouditalia - al fine di offrire prestazioni uniche in Italia in termini di capacità computazionale, di banda disponibile e di affidabilità. Questo è possibile grazie alla sinergia architetturale e sistemistica con la nostra rete proprietaria di trasporto e di accesso in fibra ottica estesa oltre 15.000 Km. Inoltre attraverso le piattaforme applicative e di virtualizzazione utilizzate da Clouditalia renderemo la nostra tecnologia disponibile e controllabile direttamente dal cliente finale, garantendo la massima interoperabilità con le architetture ICT esistenti e legacy”.

“La forte partnership tra Cisco e Clouditalia si riconferma oggi con l’imminente apertura di un nuovo data center di ultima generazione, dotato delle tecnologie più all’avanguardia e che offrirà ai clienti servizi cloud e di telecomunicazioni innovativi” afferma Giorgio Pignataro, Direttore Operazioni Mercato Service Provider, Media e Broadcaster di Cisco Italia. “Le aziende, piccole e grandi che siano, stanno affrontando una delle trasformazioni più importanti, quella verso il digitale. Ed è per questo motivo che necessitano di una piena integrazione delle proprie risorse computazionali e di gestione dei dati in un data center all’avanguardia, come quello creato da Clouditalia con il nostro supporto, che non potrà che accellerare e agevolare tale transizione”.

Leggi il comunicato completo