Avviso modifica Condizioni Generali di Contratto Servizi TLC

Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Avviso adeguamento delibera AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018

A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Il Cloud a supporto della ricerca biomedica

Milano, 24 ottobre 2014 - lumos!, piattaforma online per l’organizzazione, lo sviluppo e il coordinamento di studi di ricerca biomedicali, convince Clouditalia Telecomunicazioni e si aggiudica il Premio “Boost Your Idea”: per la startup un anno di fornitura gratuita di risorse cloud e l’opportunità di portare avanti nuove iniziative in partnership.

Focus sul cliente, finalità sociale gestita in modalità crowdsourcing, importanza della sicurezza e della tutela dei dati sanitari, scalabilità e ambizione globale. Sono queste le caratteristiche che hanno portato Clouditalia Telecomunicazioni a premiare oggi lumos! quale migliore progetto innovativo all’interno del contest “Boost Your Idea”, organizzato e promosso in occasione della 51° edizione di SMAU a Milano. La selezione dei progetti è stata condotta sulla base di tutti i video-pitch effettuati allo standB45 di Clouditalia nelle giornate del 22 e del 23 ottobre.

Ai founder di lumos! - Harris Lygidakis, Silvio Cambiaso e Mauro Melis - va la fornitura gratuita di risorse cloud su data center Clouditalia per un intero anno, più l’assistenza infrastrutturale e la possibilità di portare avanti progetti co-branded.

"Abbiamo deciso di premiare Lumos! perché i fondatori sono riusciti a costruire un servizio che pone davvero al centro il cliente, al tempo stesso fruitore, contributor e beneficiario - ha commentato Lucio Gamba, Direttore Marketing di Clouditalia, durante la premiazione Lumos! riesce ad aggregare principi di collaborazione e crowdsourcing in ambito sanitario per offrire una piattaforma che permette di raccogliere, analizzare e condividere conoscenze ed esperienze in una modalità moderna e facilmente fruibile. In ultimo è un progetto che ha la legittima ambizione di raggiungere un pubblico globale di fruitori. Riteniamo che per Lumos! la possibilità di accedere ai nostri servizi possa rappresentare il superamento di uno scoglio importante, dato che il bisogno di risorse cloud potrebbe essere per questa startup molto significativo ".

lumos! è una piattaforma online, pensata per studi di ricerca biomedicali, che permette lo sviluppo e il coordinamento di progetti, la collaborazione tra gli stakeholder e l'engagement con i pazienti. Permette a gruppi di ricercatori, professionisti della salute e istituti che si occupano di ricerca di disegnare questionari online, impostare studi multicentrici con una metodologia specifica e di raccogliere online i dati dei soggetti.

Fondata a Bologna nel 2012 in modalità quasi totalmente bootstrapping (investimenti personali dei tre soci), a oggi lumos! vanta già la collaborazione con 2 importanti progetti italiani: il primo “Come ti senti sicuro?” organizzato in collaborazione con la Fe.D.E.R. (Federazione Diabete Emilia Romagna) e con la Regione Emilia Romagna; il secondo con il Diabete Forum (l’associazione nazionale dei diabetici) e la AMD - Associazione dei Medici Diabetologi. È inoltre attivo un progetto in Grecia mentre un quarto a livello europeo è attualmente in fase di beta-testing.

"Stiamo vivendo un momento di forte distruzione creativa della medicina e della ricerca, un momento in cui i professionisti della salute, gli istituti, le amministrazioni e l’industria ma soprattutto i pazienti possono collaborare a pari livello su progetti con obiettivi condivisi – ha commentato Harris Lygidakis, 34 anni, medico di famiglia e ricercatore dell’Università di Bologna, tra i founder di lumos!Cloud significa condivisione ed è la tecnologia più adatta a portare avanti questa nuova generazione di progetti di ricerca che vedono nella tutela e nella sicurezza dei dati sanitari un aspetto cruciale per il loro sviluppo. Il supporto di una infrastruttura come quella che ci offre Clouditalia renderà sicuramente il nostro lavoro più affidabile e sicuro".

Una partnership che ci si augura possa durare nel tempo e contribuire con progetti ad alto contenuto di innovazione al rilancio della competitività dell’ecosistema imprenditoriale italiano.

Leggi il comunicato completo

Vedi il video-pitch di lumos!

Come posso aiutarti?