Clouditalia, utile e modello Poste "Anche noi nella telefonia virtuale"


La ristrutturazione del ramo Tlc salvato dal Crac Eutelia è andata in porto: crescono ricavi e margini e adesso il fondo ILP III cerca partner e guarda alla borsa per programmare il disinvestimento.

Clouditalia, provider aretino di servizi integrati di tlc e cloud computing per le Pmi, nel 2016 chiude il suo quarto esercizio annuale "intero" con 119,1 milioni di ricavi (96,6 nel 2015), completa il break even e realizza un utile di 1,3 milioni di euro a fronte dei "risicati" 205 mila euro del 2015.
[...]
Nel 2016 ebitda in crescita del 12%, pari a +14,7 milioni di euro al lordo dei proventi ed oneri riscorrenti (+13,2 milioni nel 2015), Clouditalia ha un prudente piano industriale al 2020.
"Stan alone prevediamo una crescita tranquilla fino a 150 milioni con ebitda a 28 milioni - spiega Iannucci, - Ma puntiamo a quattro-cinque acquisizioni di Pmi da 4-5 milioni di fatturato ciascuna e soprattutto, da subito, entro l'anno, l'ingresso nel mondo del mobile virtuale sul modello di Poste Italiane".

29/05/2017 Affari&Finanza