AVVISO NUOVE MODALITA’ DI AVVIO E PARTECIPAZIONE PROCEDURE DI RISOLUZIONE CONTROVERSIE UTENTI/OPERATORI

In ottemperanza alle Delibere Agcom 203/18/CONS “Regolamento sulle procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche” (abrogativa della Delibera Agcom 173/07 CONS) e 296/18/CONS, informiamo che, a partire dal 23 luglio 2018, gli Utenti che intendano presentare delle istanze di risoluzione delle controversie dinanzi al CORECOM, dovranno accedere alla piattaforma “ConciliaWeb” raggiungibile al sito conciliaweb.agcom.it

AVVISO MODIFICA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

A seguito dell’abrogazione della Delibera Agcom 173/07 CONS, nonché di precedenti sopravvenuti interventi legislativi e regolamentari, informiamo, altresì, gli Utenti che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto e/o Condizioni di Utilizzo dei Servizi adeguandole a quanto imposto da Leggi e Regolamenti e che le modifiche, già applicate agli Utenti, sono esclusivamente migliorative. Per tali motivi le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dal 22 luglio 2018. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in Area Clienti

IoT Conference Torino



Il 30 marzo Clouditalia sarà presente a IoT Conferenze che si terrà a Torino.
Dalle applicazioni industriali a quelle legate alla salute delle persone, dalla logistica alle Smart City, dal monitoraggio delle infrastrutture e dell’energia a nuove e più pervasive possibilità di relazione con il cliente, dall’automobile agli ambienti domestici e di ufficio.
L’Internet of Things è destinato a ridisegnare luoghi, cose e relazioni; alcune già gestite in parte con tecnologie proprietarie altre del tutto destrutturate, dando modalità univoche nella raccolta, nella memorizzazione e nell’elaborazione delle informazioni.

Gianluca Bottaro, Product Marketing Manager Cloud di Clouditalia, cercherà di spiegare durante il suo intervento “come gli oggetti Ssi trasformeranno in contenitori di dati”: nel 2020 gli oggetti connessi saranno 50 miliardi e i dati prodotti 35 mila miliardi di gigabyte. La sfida sarà trovare nuovi modelli di interazione in cui l’utente possa massimizzare le informazioni per trarne i maggiori benefici.